Le paline abbandonate al Quadraretto e minuterie di quartiere

Stampa

Dopo 20 giorni dal fax che denunciava l'abbandono della segnaletica per terra, al X rispondono che: "La U.I.T.S. ha esposto per competenza all’U.O.T."(?)


di AngeloTantaro -
19/12/2009

Al Quadraretto, centro storico del X municipio, le paline della segnaletica sembravano tutte ubriache. Si presentavano storte. Nel guardarle pensavi che da un momento all’altro sarebbero cadute. In effetti all’inizio di novembre, due sensi unici non ce l’hanno fatta e sono caduti, stecchiti, giacenti per terra. Eppure avevamo avvisato il comando dei vigili. Così tanto per prevenire.

Da alcuni cittadini commiserevoli, la palina angolo via dei Levi, via dei Fulvi è stata adagiata su alcuni sacchi di cemento che altri cittadini incivili hanno abbandonato (si perché sono ancora li) mentre l’altra palina coricata per terra sullo spartitraffico di via dei Fulvi all’altezza del civico 59 veniva continuamente spostata da parcheggiatori insofferenti.

Gli abitanti si attaccano al telefono e avvisato i vigili. Accorrete, fate qualcosa, la caduta delle paline crea rischi di circolazione. La mancata segnalazione del senso vietato su via dei Levi (strada a senso unico) per le vetture provenienti da Via Opita Oppio permette di percorrere un lungo e pericolosissimo tratto contromano. L’elettrauto Lallo che ha l’autofficina proprio all’inizio si improvvisa vigile. “Signò torni indietro, è pericoloso, è contromano”

Visto che la segnaletica restava per terra, in data 7 novembre un bel fax al X Gruppo di piazza Cinecittà. Passano i giorni, ancora niente. Andiamo in Municipio e riceviamo una bella notizia “La U.I.T.S. ha esposto per competenza all’U.O.T.” (?). ma che vuol dire, è chiaro solo che sono passati 20 giorni dal fax e ancora niente e l’amico Lallo, quasi vigile, si è pure stufato visto che qualche automobilista gli ha gridato dal finestrino de fasse le cose sue o qualcosa del genere.

Ritorniamo al Municipio, tanto per fare qualcosa. Troviamo il consigliere Michele Folgori che sta gridando “O provvedete voi subito o provvederò io con un operaio a spese mie con le conseguenze del caso”.

Ci informiamo “Scusi ma che è successo?”

“Ci sono due paline a via dei Fulvi che invece di stare dritte stanno per terra da un mese e mezzo".

Sono passati 43 giorni.

Questa storia ha un lieto fine. Oggi, 19 dicembre 2009 le due paline hanno ripreso a fare il loro mestiere.