Lo squallore della fontana di via Tuscolana

Stampa

Proprio all'inizio della salita del Quadraro che negli anni si è trasformata da arredo a degrado urbano


di Angelo Tantaro -
21/01/2010

La fontana è posta proprio al centro della via Tuscolana, dove inizia la salita del Quadraro e dove abita il popolo minuto quello che deve capire ogni giorno quanto è difficile entrare nell’urbe.

Fa parte di quello che una volta era un bellissimo arredo urbano, voluto da qualche amministratore illuminato. Ora è tutto abbandonato, le lampade che illuminano la fontana o quelle poste nei cespugli a livello della terra sono spente da anni. Le piante hanno come contorno buste di plastica appiccicate da secoli. Il canaletto che da sopra faceva scorrere l’acqua, tipo ruscello a cascata, è pieno di foglie morte e bottiglie schiacciate. La fontana è crepata e invece dell’acqua c’è la mondezza.

Abbiamo sollecitato qualche consigliere del X Municipio a provare a smuovere le acque (si fa per dire) ma a distanza di mesi nulla.

Nei giorni di novembre abbiamo scritto all’Acea. L’ing. Vivarelli ci ha risposto che la fontana non risulta inclusa tra gli impianti di illuminazione pubblica sui quali Acea cura la manutenzione per conto del Comune di Roma. Almeno qualcuno ci degna di una risposta. Non è male. Aggrappiamoci a tutte le posizioni positive.