Radio-walkshow “Donne al Quadraro” - Venerdì 23 gennaio ore 17.30

Stampa

Nell’ambito del progetto Piedi per Terra e Testa nel Cloud per #romacreativa

Venerdì 23 gennaio - ore 17,30

Radio-walkshow “Donne al Quadraro”

in collaborazione con SolariaLab, Fondazione Mondo Digitale-RomaCittàEducativa

partenza dalla stazione della metropolitana M Porta Furba-Quadraro (verso via dei Quintili)

L’azione prevede l’ascolto di alcune testimonianze tratte dal documentario “Storie d’aprile– Donne al Quadraro” di S. Miceli e K.Majenza, prodotto da SolariaLab in occasione del 70° anniversario del rastrellamento del Quadraro. Nel percorso lungo le strade della borgata, attraverso le radio-cuffie, si converserà sul valore della memoria trasmessa, s’incontreranno protagonisti e verranno utilizzati alcuni frammenti del film in cui si raccontano le esperienze di testimoni di quegli anni tremendi dell’occupazione nazista, in cui Roma paga il prezzo del suo coraggio con migliaia di morti.

“Li portaveno via cor caretto”, ricorda Ada Giacopetti, abitante del Quadraro, che suo padre lo ritrovò, pur non riconoscendolo per quanto era malandato, per le strade della borgata, dopo la deportazione in Germania. E c’è anche chi, come Lidia Sabatini, il proprio padre lo vide per l’ultima volta quella maledetta mattina del 17 aprile 1944. Le donne del Quadraro dunque, private del lavoro dei loro uomini, portano avanti famiglie numerose inventandosi ogni giorno la vita, in attesa che i loro cari tornino a casa. Le speranze, però, troppo spesso verranno deluse. “Storie d’aprile” racconta quei fatti attraverso la narrazione di Michela Ponzani, storica, e di Walter De Cesaris, autore del libro: ‘La borgata ribelle’, preziosa fonte di informazioni per tutti noi. Il racconto di Angelina De Lipsis, staffetta partigiana e di Clemente Scifoni, ‘gappista’, arricchiscono i contenuti del documentario con rivelazioni anche inedite su Don Gioacchino Rey, parroco di Santa Maria del Buon Consiglio, che si adoperò per tutelare la borgata, i rastrellati e le loro famiglie. Le voci più belle del doppiaggio italiano, tra cui Roberto Chevalier, Isabella e Anna Rita Pasanisi, Roberto Stocchi, Rossella Acerbo, Simone Mori e Massimo Corvo, si sono prestate ad interpretare le testimonianze di chi ha vissuto in prima persona il rastrellamento del Quadraro.

ore 19

Fondazione Mondo Digitale (Via del Quadraro, 102)

Proiezione del documentario “Storie d’aprile – Donne al Quadraro” (40′) di Stefano Miceli e Klaus Mayenza

Solarialab presenta questo film documentario, scritto e diretto da Stefano Miceli e Klaus Mayenza con la collaborazione di Loredana Giglia, sul rastrellamento della borgata romana del Quadraro, avvenuto ad opera dell’esercito d’occupazione nazista il 17 aprile del 1944. Tutti gli uomini tra i 15 e i 60 anni vennero strappati alle loro famiglie, trasferiti nel campo di concentramento di Fossoli (MO) e poi costretti a lavorare in condizioni umilianti nelle fabbriche belliche tedesche, come ‘operai italiani volontari’. Metà di loro non torneranno vivi a casa.

Tutti siamo invitati lungo il percorso!