Stampa
Categoria: Articoli sul Quadraro
Visite: 0

Angelo Tantaro

Al Quadraretto l’Ama fa mobbing ad un secchione in via dei Furi. Per 5 mesi i cittadini telefonano all’Ama, scrivono al sig. Giovanni Savignano, responsabile Ama di zona e al Presidente del VII Municipio Susi Fantino. Nessuna reazione, nemmeno interlocutoria. Il giorno 17 dicembre appare un nostro articolo subito ripreso da alcune testate on line e su Repubblica….due giorni dopo l’AMA reagisce e raddoppia, due secchioni al posto di uno e tutti e due funzionanti al posto di quello scassato. Non sappiamo ancora se verranno rimossi tutti coloro che non hanno fatto il loro dovere.

Il popolo del Quadraretto già tanto provato non ha da ringraziare l’AMA, il responsabile di zona dell’AMA e la Presidente del VII Municipio (in tutti questi mesi non si sono degnati di rispondere a nessuna supplica) ed esprime solidarietà a tutti gli altri cittadini così amministrati. Ci sono ancora decine e decine di secchioni rotti e dimenticati da mesi in tutto il municipio e non solo. Per non parlare delle strade mai spazzate e il Quadraro ne è un esempio.

articolo ripreso su:

roma.repubblica.it/commenti/index.html?idarticolo=reproma_2604127&idmessaggio=2884295

tuscolano.romatoday.it/don-bosco/sostituito-cassonetto-via-dei-furi.html

Foto: Dopo 5 mesi l'Ama sostituisce il secchione rotto e ne aggiunge anche un altro